I medici del nostro team

Persone in cui riporre la tua fiducia

Liliana Vercelli

Neurologa

La dottoressa riceve:

Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato
15.00 – 19.00

Mi sono laureata nel 2003 con pieni voti e con una tesi valutata con dignità di stampa; successivamente mi sono specializzata nel 2008 in Neurologia con pieni voti e ho conseguito il dottorato in Neuroscienze Cliniche (XXIV ciclo), terminato nel 2012. Ho frequentato la Clinica Neurologica dell’Università di Torino (Ospedale Molinette) dal 2002, in particolare interessandomi da subito di Malattie Neuromuscolari (Reparto, Ambulatorio e Day Hospital, Laboratorio Neurologia con refertazione di biopsie muscolari e di nervo periferico).
Il mio interesse nell’ambito Neuromuscolare è continuato negli anni successivi durante la specializzazione in Neurologia, il Dottorato di Ricerca e il successivo assegno di Ricerca. Attualmente frequento come borsista il Dipartimento di Neuroscienze dell’università di Torino, lavoro come neurologo libero professionista e mi occupo delle problematiche Internistiche e Neurologiche di alcune comunità Psichiatriche dell’ASLTO2.

Ho partecipato a oltre 20 progetti Telethon di pertinenza muscolare, a Trial Clinici e Terapeutici di malattie Neuromuscolari. Sono co-autrice di oltre 30 pubblicazioni su Riviste scientifiche Nazionali ed internazionali e di oltre 100 abstracts di lavori presentati a Congressi. Ho partecipato vari Congressi Nazionali ed Internazionali di Neurologia, sia in qualità di relatore che uditore.
Le patologie NeuroMuscolari (miopatie, rialzo valori di CK, neuropatie, miastenia) sono malattie rare e spesso non molto conosciute in ambito medico. Esse si manifestano sia in età giovanile che in età più avanzata, possono avere base genetica o essere acquisite e la sintomatologia è molto variabile, talora invalidante: crampi, debolezza muscolare, affaticabilità, dolori muscolari formicolii, bruciori. Spesso i pazienti eseguono parecchi esami (sia ematochimici che radiologici) prima di arrivare a una diagnosi definita. Inoltre il rialzo della Creatin Kinasi, enzima muscolare, è spesso (ma non sempre) indice di patologia e può talora manifestarsi come unico segno di miopatia. Quando gli esami non evidenziano una miopatia, la diagnosi di esclusione può essere la fibromialgia, patologia anche su base psicosomatica ma spesso fortemente invalidante.
Altre patologie che seguo in ambito ambulatoriale sono le nevralgie, cefalee, vertigini, tremori e altri sintomi neurologici associati anche ad ansia e depressione.